ASSEMI - INCROCICOMUNI - il sito del Distretto Sociale del Sud Est Milano - clicca per andare alla home page
eventi della vita
Ho bisogno di
Io sono
cerca nel sito
motore di ricerca
clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa    ti trovi in HOME » FAQ

F.A.Q.

Questa sezione ti consente di consultare le risposte alla domande più frequenti

Risultati della ricerca
  • categoria: Area Anziani
  • Cos’è l’accreditamento?
    martedì 30 ottobre 2007 - L’accreditamento è per natura giuridica un PROVVEDIMENTO CONCESSORIO: attribuisce ai servizi accreditati la natura di servizi pubblici sociali e al soggetto accreditato quello di Concessionario della Pubblica Amministrazione. Nel caso specifico trattasi di concessione multipla: l’obiettivo finale è infatti la composizione di un Albo di soggetti accreditati in cui trasparenza e libera concorrenza si coniughino con la creazione di un mercato regolato dalla Pubblica Amministrazione, nel rispetto della scelta del cittadino/fruitore. Il tutto con l’accompagnamento e il sostegno garantito dai Servizi sociali professionali competenti per territorio.

  • categoria: Area Anziani
  • Quale modello di accreditamento ha scelto il Distretto Sud-Est Milano?
    martedì 30 ottobre 2007 - Il Distretto Sociale Sud Est Milano ha scelto la formula dell’accreditamento misto con forte presenza del pubblico garante del servizio, anche in funzione di rilevazione del bisogno, progetto assistenziale e supporto alla scelta del cittadino/fruitore.

  • categoria: Area Anziani
  • Perché l’accreditamento?
    martedì 30 ottobre 2007 - Al fine di garantire al contempo il diritto di scelta del cittadino e la concorrenza tra soggetti qualificati all’erogazione del servizio. L’accreditamento è strumento di promozione della sussidiarietà e della responsabilità, con obiettivi di -omogeneità -efficacia -efficienza -responsabilità -professionalità Attraverso una procedura ad evidenza pubblica che consenta di -qualificare, valutare e valorizzare i criteri quanti/qualitativi attesi; -rendere espliciti e verificabili i livelli di qualità ritenuti essenziali per il tipo di servizio che si accredita; -garantire ai cittadini fruitori che il livello di qualità essenziale sia presente in modo omogeneo per tutti i soggetti accreditati; -favorire le nuove progettualità, anche attraverso la proposta di offerte aggiuntive.

  • categoria: Area Anziani
  • Quali sono le differenze tra il regime di accreditamento e il regime d’appalto?
    giovedì 25 ottobre 2007 - In appalto, terminate le procedure di gara, un unico soggetto gestisce la totalità degli interventi, che sono quindi “misurabili” prima dell’avvio del servizio stesso; con l’accreditamento il soggetto accreditato è inserito in un albo e quindi rimane in concorrenza con gli altri soggetti accreditati. Rispetto al rapporto con la Pubblica Amministrazione Nell’ambito della concessione, il gestore ( concessionario) è considerato “organo indiretto” della Pubblica Amministrazione. Il concessionario è quindi titolare di una funzione della Pubblica amministrazione, per conto della quale, ma in nome proprio, eroga un pubblico servizio. In regime di accreditamento, dunque, la P.A. mantiene le proprie prerogative di tipo pubblicistico che si sostanziano nel potere di indirizzo, di controllo e valutazione dell’operato del concessionario, di modifica delle caratteristiche dell’oggetto delle concessione e di revoca della stessa. Nel caso dell’appalto si instaura, invece, un rapporto di tipo privatistico di fornitura del servizio da parte di un privato alla P.A. che è l’ente erogatore del servizio all’utenza. Rispetto all’utente Tra l’utente e l’appaltatore non intercorre alcun rapporto contrattuale. L’appalto è di fatto un contratto passivo all’interno del quale la P.A. eroga all’appaltatore il prezzo pattuito per la fornitura di un servizio all’utenza con cui però è la P.A. ad interloquire. In regime di accreditamento, il rapporto di fornitura intercorre direttamente tra concessionario e utente che corrisponde al concessionario la tariffa prevista dal servizio. La natura del rapporto è di tipo pubblicistico in quanto vi è un’assunzione diretta di responsabilità derivante dalla fornitura di quel servizio direttamente all’utenza e dall’erogazione in prima persona, quindi non mediata da alcuno, di un pubblico servizio.
    Alcune precisazioni per i soggetti che si candidano all’accreditamento Nello specifico ed in relazione alla procedura ad evidenza pubblica e ai suoi contenuti si precisa che: - i contenuti relativi al paragrafo 1 dell’Avviso Pubblico lettere dalla a) alla f) e al paragrafo 3 lettere dalla a) alla g) sono da ritenersi livelli essenziali di servizio e standard qualitativi che il soggetto che si candida all’accreditamento è tenuto a garantire così come descritti all’interno dell’Avviso Pubblico pur con l’opportunità di presentare proposte migliorative e aggiuntive. - L’esplicitazione dell’equilibrio economico–finanziario è riferita al servizio oggetto dell’accreditamento e non alle complessive attività/servizi gestiti dall’Ente. - La Carta del Servizio deve contenere mission del servizio, indicatori e standard verificabili, tariffe praticate, modalità di reclami e suggerimenti come prescritto dalla normativa. - L’elaborato progettuale dovrà comprendere tutte le voci previste nel paragrafo 6 dell’Avviso Pubblico. - La sede territoriale è da intendersi come operativa e devono essere indicati anche luogo e orari di apertura dello sportello.

  • categoria: Area Anziani
  • Come sarò avvisato dell'esito della graduatoria dell'assegno di cura socio-assistenziale?
    mercoledì 20 settembre 2006 - Sarà cura del proprio Comune di residenza la trasmissione delle comunicazioni alle famiglie beneficiarie. Gli esclusi e i cittadini in lista d'attesa saranno, invece, avvisati con lettera dall'Ufficio di Piano del Distretto Sociale Sud Est Milano.

  • categoria: Area Anziani
  • Nella compilazione della tabella, nella scheda conoscitiva per la qualificazione, punto 5 struttura ed organizzazione occorre integrare tutte le tipologie di servizio attive nel 2015 o soltanto quelle riferibili all’oggetto dell’avviso di accreditamento?
    martedì 11 agosto 2015 - Essendo una qualificazione complessiva, non relativa solo all’oggetto di accreditamento, vanno inserite tutte le tipologie di servizio;
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • Nella stessa tabella cosa si intende con titolo specifico e senza titolo?
    martedì 11 agosto 2015 - Si riferisce alle figure professionali impiegate per il servizio descritto,va indicato se hanno un titolo di studio specifico o no.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • Nella compilazione della scheda conoscitiva per la qualificazione, punto 6 contratti, collaborazioni e partnership, per le tipologie di servizio anno 2012-2013-2013-2014 occorre inserire tutti i contratti attivi o solo quelli analoghi all’oggetto dell’avviso di accreditamento?
    martedì 11 agosto 2015 - Tutti i contratti attivi.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • La scheda di qualificazione e lo statuto devono essere allegati all’istanza di partecipazione, come indicato nel punto 3 a pagina 10 dell’avviso, oppure inserita nella busta n. 1 (chiusa) come previsto a pagina 12 dell’avviso stesso?
    martedì 11 agosto 2015 - Scheda di qualificazione e statuto vanno inseriti nella busta n° 1 come indicato nelle norme di presentazione.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • A pag. 8 punto f (VALORE ECONOMICO) “valorizzazione economica oraria – onere complessivo misurato in ora di singola assistenza prestata, oltre a regime IVA adottato dal soggetto che si candida all’accreditamento- , omnicomprensiva di tutti i livelli essenziali previsti dal presente avviso, è fissata in € 19,50”. A pag. 11 punto 6 dell’avviso “valutazione proposte” viene indicato che “saranno pubbliche le fasi di ammissione documentale alla procedura per l’apertura delle offerte economiche; in seduta ristretta la Commissione procederà alla valutazione tecnica”. Si chiede pertanto se occorre inserire in busta chiusa, o attraverso altra modalità che vorrete indicarci, l’offerta economica proposta dall’organizzazione o se la stessa è fissa e invariabile al valore economico indicato a pag. 8 (€ 19.50 oltre IVA).
    martedì 11 agosto 2015 - Le offerte economiche richieste dal bando vanno inserite nella complessiva proposta progettuale. Il valore economico fissato in €19,50 per le linee di intervento 1-2 è fisso per quanto riguarda l’impianto base del SAD, rispetto a proposte in merito alla linea 2 “potenziamento SAD” è possibile effettuare ulteriori proposte economiche.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • Per quanto riguarda il punto 17 a pag. 9, si richiede se va indicato che esiste un regolamento interno o se deve essere allegata copia. Inoltre, per quanto riguarda la “certificazione dei salari minimi contrattuali di settore” si intende una autocertificazione del rispetto dei minimi contrattuali previsti dal CCNL applicato o altro?
    martedì 11 agosto 2015 - L’istanza dichiarazione viene prodotta ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR 445/2000 resa pertanto in forma di autodichiarazione. Ogni attestazione/dichiarazione verrà poi comprata a livello documentale al momento dell’accreditamento.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • In caso di intenzione ad accreditarsi per più linee, va presentata un’unica domanda di accreditamento indicando le linee per le quali si intende accreditarsi?
    martedì 11 agosto 2015 - I soggetti che hanno intenzione di accreditarsi su più linee possono presentare un’unica domanda indicando le linee per le quali ci si accredita.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • Il progetto di 30 cartelle va fatto complessivo per tutte le linee o un progetto di 30 cartelle per ciascuna linea di intervento?
    martedì 11 agosto 2015 - La proposta progettuale può essere complessiva purché evidenzi quanto richiesto dal bando per ogni singola linea di intervento in modo tale da consentire alla commissione la valutazione di ogni singola linea di intervento. Per quanto riguarda il numero di cartelle, per i soggetti che intendono accreditarsi su tutte le linee di intervento è possibile derogare al limite delle 30 cartelle producendo un elaborato progettuale che comunque non superi le 40 cartelle.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • Vanno poi inseriti tutti in un’unica busta?
    martedì 11 agosto 2015 - Se il progetto è complessivo va inserito in un’unica busta.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

  • categoria: Area Anziani
  • In caso di organizzazione già accreditata in passato possiamo non allegare Copia di Statuto e Atto costitutivo che sono già in Vostro possesso?
    martedì 11 agosto 2015 - In caso di organizzazione accreditata basta dichiarare che Statuto e Atto costitutivo sono già in possesso dell’ente accreditante.
    In riferimento a: AVVISO PUBBLICO PER L’ACCREDITAMENTO DI AGENZIE TERRITORIALI QUALIFICATE ALL’EROGAZIONE DI SERVIZI ED INTERVENTI ALL’INTERNO DI UN SISTEMA FINALIZZATO A SOSTENERE LA DOMICILIARITA’.

PAGINE :      1 2 3    » fine
Assemi
Eventi & Appuntamenti
luglio 2017
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
area riservata
area riservata


A.S.S.E.MI. – Azienda Sociale Sud Est Milano
Via Sergnano, 2 - 20097 San Donato Milanese (MI)
Telefono: (+39) 02-90662321 / 02-90662322    Fax: (+39) 02-90662330
CF 97529770154   
Email segreteria@assemi.it
PEC ASSEMI@legalmail.it

Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser  
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2010