motore di ricerca

Piano di Zona - Azienda Sociale Sud Est Milano

Piano di Zona - Azienda Sociale Sud Est Milano

PIANO DI ZONA

 

 

Il processo di programmazione locale per la ridefinizione del triennale Piano Sociale di Zona

Mantenendo la logica incrementale che ha contraddistinto i precedenti trienni di pianificazione, il processo di ridefinizione e di pianificazione 2009/2011 ha previsto:

 

 

  • l’analisi e la valutazione tecnica e partecipata dei risultati relativi agli obiettivi della programmazione del primo e secondo triennio, a partire dalla documentazione di monitoraggio e valutazione condotta dai competenti uffici e servizi, nonché dalla valutazione esterna esperita nel corso dell’anno 2008
  • l’individuazione delle aree della programmazione che la pratica costante del Distretto Sociale ha adottato, mantenendo costanti i relativi tavoli di confronto e co-progettazione

 

 


Obiettivo comune dei tavoli di confronto per aree sono stati:

  • DIAGNOSI SOCIALE per singola tematica o per trasversali aree sui bisogni ed opportunità
  • INDIVIDUAZIONE DEI BISOGNI E DEI RELATIVI OBIETTIVI


Il percorso di riattivazione si è basato sui tavoli permanenti:

  • AREA MINORI E FAMIGLIA
  • AREA ANZIANI
  • AREA DISABILITÀ
  • AREA INCLUSIONE SOCIALE


Individuando come prioritarie le riflessioni in merito ai servizi in ridefinizione o di nuova attribuzione, anche con l’utilizzo di più snelli gruppi di lavoro, a partire dalla Carta dei Servizi Sociali del Distretto Sociale Sud Est Milano, intesa come patto di cittadinanza e come strumento di Gestione Qualità Sociale distrettuale: l’anno 2009 vedrà l’attivazione di una verifica degli standard fissati nella Carta, mentre il 2010 vedrà il suo aggiornamento e la sua riproposizione, parallela all’adozione della Carta dei Servizi della costituenda Azienda Speciale Consortile.
La programmazione è orientata, come già assunto nel precedente triennio e con la fissazione di obiettivi triennali, anche alla progettazione integrata in ambito delle singole Leggi di Settore Sociale (D.P.R. 309/90 – L. 45/’99 “fondo di lotta alla droga”, D.P.R. 296/’98 – L. 40/’98 “fondo per  l’immigrazione”, L. 285/’97 “Diritti ed opportunità per l’infanzia e l’adolescenza”, art. 28/L. 328/2000 “interventi per la grave emarginazione”, L. 162/’98 “handicap grave”), tutte armonicamente ricomprese nel budget unico distrettuale per finalità e bisogni territoriali specifici.
Inoltre propone indicazioni territoriali alla progettazione ex L.R. 23/99 ed alle altre possibili attivazioni per etero finanziamenti, con lo scopo specifico di offrire supporto concreto ai progettisti, indicare gli obiettivi prioritari del territorio, concorrere con risorse distrettuali e/o comunali all’incremento del capitale sociale.

Documentazione PDZ 2015/2017

Piano di Zona 2015/2017 - versione integrale

Accordo di Programma

Documentazione PDZ 2012/2014 

Piano di Zona 2012/2014 - versione integrale 

Piano di Zona 2012/2014 - Indice

Accordo di Programma 


 Documentazione PDZ 2009/2011


icona powerpoint Presentazione in powerpoint del Piano di Zona 2009/2011
 
icona pdf acrobat Piano di Zona 2009/2011 : indice
 
icona pdf acrobat Piano di Zona 2009/2011 : Prima parte
 
icona pdf acrobat Piano di Zona 2009/2011 : Seconda parte
 
icona pdf acrobat Accordo di Programma 2009/2011
 
icona pdf acrobat allegato
 
icona pdf acrobat allegato - Progetto accompagnamento all’avvio dello sportello “Assistenti familiari”
 
icona pdf acrobat allegato - contratto di programma natalità
 
icona pdf acrobat allegato - carta dei servizi "Passaggi di tempo"
 
icona pdf acrobat allegato scheda progetto natalità
 
icona pdf acrobat Budget unico

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (2 valutazioni)